Good news for diabetics coming from flax seeds. Dai semi di lino buone notizie per chi ha problemi di diabete


semi di lino    bandiera ingleseA table spoon of flaxseeds powder may drop in A1c level and improve insulin sensivity in people with glucose intolerance. It’s what dr. Michael Greger says in this video.
We’ve known for 20 years that having ground flaxseeds in your stomach can blunt the blood sugar spike from a meal, but it’s never been tetsted in diabetics until now. An open-label study on the effect of flax seed powder supplementation in the management of diabetes a table spoon of ground flaxseedes every day for a month and compared to the control group, a significant drop in fasting blood sugars, triglycerides, and cholesterol, as well as the most important thing: a drop in A1c level, and this was just after a month.  Flaxseed consumption may improve insulin sensivity in people with glucose intolerance.About after 12 weeks of flax there was a small but significant drop in insulin resistance – perhaps related to the drop in oxidant stress, given the antioxidant qualities of flaxseed phytonutrients.

bandiera italianaUn cucchiaio di semi di lino macinati possono ridurre i livelli di emoglobina AC1 e diminuire la sensibilità all’insulina nelle persone intolleranti  al glucosio. Questo è quanto ci dice il dr. Michael Greger in questo video

Sappiamo già  da vent’anni che mangiando semi di lino macinati si puó smorzare il picco glicemico di un pasto, ma fino ad oggi questo fenomeno non era mai stato studiato nei diabetici. E’ stato condotto uno studio sull’effetto l’integrazione semi di lino polverizzati nel controllo del diabete. Somministrando ad un gruppo ogni giorno, per un mese, un cucchiaio di semi di lino macinati, rispetto al gruppo di controllo, si è osservata una diminuzione significativa della glicemia a digiuno, dei trigliceridi e del colesterolo come anche, il dato più importante, un abbassamento del livello di emoglobina A1C.
Il consumo di semi di lino può migliorare la sensibilità all’insulina nelle persone con intolleranza al glucosio: dopo 12 settimane di assunzione di semi lino si osservava una piccola ma significativa riduzione della resistenza all’insulina, forse dovuta alla diminuzione di stress ossidativo data dalle proprietà antiossidanti dei fitonutrienti contenuti nei semi di lino.